Temporale manda Roma in tilt: traffico nel caos, strade allagate, stazioni metro chiuse

Temporale manda Roma in tilt: traffico nel caos, strade allagate, stazioni metro chiuse

Le foto di Roma allagata dopo un violento temporale

Roma in tilt dopo il violento temporale cominciato alle prime ore del mattino. Un uomo è morto: i vigili del fuoco lo hanno trovato annegato nello scantinato della sua casa in zona Infernetto. Il sindaco Gianni Alemanno ha chiesto lo stato di calamità. Mattinata infernale per automobilisti e pendolari. Diverse stazioni della metropolitana sono state chiuse: Euclide sulla ferrovia Roma-Viterbo, Termini, Manzoni, San Giovanni e Colli Albani della Metro A, Porta San Paolo della ferrovia Roma-Lido, Garbatella e Rebibbia della Metro B. I treni circolano ma non effettuano queste fermate.

  • Tram come una nave
  • Zona Monteverde allagata
  • Strada allagata
  • Lago
  • Negozi allagati

L’acqua, non trovando la via di fuga nelle fogne intasate, si è riversata nelle stazioni allagandole. Parzialmente chiusi gli accessi della stazione di Ottaviano, vicino San Pietro, mentre un ruscelletto di acqua scorre accanto alla scala mobile della metro di piazza della Repubblica. Non è stata risparmiata la stazione Tiburtina. “Il livello dell’acqua arrivava alle ginocchia delle persone per le fogne straripanti”, ha raccontato un testimone.

Il nubifragio ha provocato tanti disagi anche in superficie, con strade e marciapiedi allagati. Rallentato il traffico automobilistico e degli autobus in particolare sulle strade a nord della capitale come la Trionfale, la Cassia, la Salaria. Forti rallentamenti per i pullman extraurbani, come quelli che collegano Cesano a Roma. Situazione critica anche in centro. La piazza antistante alla stazione di Trastevere è allagata così come diverse strade del quartiere. Problemi nella circolazione anche a Monteverde e alla Bocca della Verità. Una situazione già vista: ogni volta che una violenta ondata di maltempo si abbatte su Roma la città va in tilt.

Il sindaco Alemanno ha commentato così: “Dobbiamo fronteggiare un’emergenza per questo chiediamo lo stato di calamità, come se fosse un terremoto. Visto quello che è successo questa mattina, in cui le previsioni sono state stravolte dall’emergenza, non siamo in grado di tranquillizzare perché, sebbene non siano previsti eventi eccezionali dobbiamo stare tutti quanti in allerta”.

344

Segui NanoPress

Gio 20/10/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08