Scandalo sanità, i numeri del caos negli ospedali: fino a 72 ore per un ricovero[foto]

Scandalo sanità, i numeri del caos negli ospedali: fino a 72 ore per un ricovero[foto]

“Al San Camillo i malati curati per terra”: la denuncia del Pd sull’ospedale romano

Un ospedale al collasso dove i malati vengono stesi a terra su materassini e stanze sovraffollate con i pazienti che stazionano in barella. È la situazione drammatica in cui versa il Pronto Soccorso del San Camillo di Roma e che viene mostrata tramite delle foto scioccanti. La denuncia è partita dai medici nell’ospedale e raccolta dal consigliere regionale e senatore del Pd Esterino Montino che ha richiesto l’immediato intervento della Regione Lazio per una situazione dove si è “superato il limite della vergogna“.

Montino si è fatto così portavoce della protesta del personale medico del Pronto Soccorso dove sono state scattate le immagini, pubblicate sul sito del Pd laziale. Si vedono malati stesi sul pavimento e si fanno massaggi cardiaci addirittura a terra, senza nessun rispetto per il malato e i pericoli che una tale situazione può generare.

I medici, fa sapere il consigliere regionale, sono pronti a sporgere denuncia alla Procura della Repubblicaper interruzione di servizio pubblico d’emergenza, omissione di atti d’ufficio e disastro colposo” se non verranno presi subito i dovuti accorgimenti.

Una situazione che dura da mesi secondo i medici. Il Pd ha chiesto alla Regione di mettere in atto tutte le misure per far fronte all’emergenza convoncando anche un Consiglio straordinario sulla sanità.

Dall’ospedale però parla il direttore generale Aldo Morrone che conferma l’insufficienza degli spazi al Pronto Soccorso San Camillo, dovuto all’aumento dei codici rossi, e nel frattempo chiarisce che i lavori per la sistemazione del reparto sono già previsti.

C’è già una delibera per far partire lavori sui nuovi spazi al Pronto Soccorso del San Camillo: lo spazio per i 19 posti letto al Pronto Soccorso al piano terra sarà pronto entro due mesi“, ha dichiarato Morrone che smentisce la denuncia fatta da Montino.

Sono giunto in Pronto Soccorso una mezz’ora dopo la sua visita, ma non l’ho trovato nelle gravi condizioni di degrado descritte da lui“,conclude il direttore del nosocomio.

Sul caso scoppia anche una polemica politica. La Regione infatti si difende puntando il dito sulla situazione della sanità in deficit presa in eredità dal precedente governo regionale, mentre il piano della nuova Giunta ha permesso di “potenziare il pronto soccorso del San Camillo Forlanini di ulteriori 6 medici e 4 infermieri rispetto al 2010“.

445

Segui NanoPress
<< indietro
Sommario
  1. Introduzione
  2. Un senzatetto nei tunnel dell'Umberto I di Roma
  3. "Al San Camillo i malati curati per terra": la denuncia del Pd sull'ospedale romano

Gio 23/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
MARCO 19 febbraio 2012 19:42

DEPRIMENTE! UN CASO EMBLEMATICO, CHE NON MERITA COMMENTI…

Rispondi Segnala abuso
Lik 22 febbraio 2012 10:15

Si deve razionalizzare la sanità ed evitare gli sprechi e poi il lazio ha un buco da 5 mld

http://italyworkinprogress.blogspot.com/

Rispondi Segnala abuso
Laura 22 ottobre 2012 23:15

i sottili modi di dinirimcsare o far pesare la scelta, ci sono ancora. Ben celati, certo. Ma ci sono.D’altronde finche9 c’e8 gente che, pur non credente, decide di avvalersi mugugnando per 1. non far pesare la scelta ai figli, 2. non vuole che i figli stiano in mezzo agli extracomunitari durante le ore alternative (giuro, sentita di persona) non se ne uscire0 mai.

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08