Nubifragio Eolie: la discarica abusiva ricopre Lipari di fango [VIDEO]

Nubifragio Eolie: la discarica abusiva ricopre Lipari di fango [VIDEO]

nubifragio eolie lipari

Un vero e proprio nubifragio nelle Eolie si è abbattuto nelle scorse ore, causando disagi e distruzione. In particolare a mettere in pericolo Lipari è stata una discarica abusiva, che si è letteralmente abbattuta verso il mare dalla montagna. La valanga si è abbattuta trascinando detriti, rifiuti, travi, pietre, elettrodomestici e fango, travolgendo abitazioni, automobili e qualsiasi altra cosa fosse presente nel percorso verso la valle. Il nubifragio si è rivelato quindi un vero e proprio disastro, con acqua piena di fango ovunque, tra le stradine di Lipari.

Scoppiano le polemiche, perché un disastro di questo tipo poteva essere previsto, considerando che la discarica abusiva, in alto alla montagna che sovrasta il paese, era presente da trent’anni e nessuno ha mai fatto nulla per impedire una tragedia di queste dimensioni.

L’isola in poche ore è diventata un vero e proprio inferno, con strade piene di acqua e di rifiuti, con auto sollevate, con persone rimaste bloccate nelle case (Nino Saltalamacchia, presidente del Centro Studi di Lipari, ha affermato: “Non potevamo uscire, tappati, con l’acqua che minacciava di salire fino ai balconi“), con il bus navetta rimasto fermo in mezzo al fango, con i ragazzi della scuola media bloccati nell’istituto scolastico, al primo piano, perché, come ha affermato il preside: “la melma sfondava porte e finestre, bisognava proteggere i piccoli“.

Un diluvio dalle conseguenze disastrose, che, unitamente ai problemi causati dalla discarica, ha sommerso il paese di fango e rifiuti e ha messo in ginocchio gli abitanti, che adesso devono fare i conti con la ricostruzione e il ritorno alla normalità.

Intanto su internet scoppiano anche le polemiche per il mancato intervento dell’amministrazione regionale e per le azioni di chi ha voluto creare un problema che, adesso, la natura ha deciso di riversare sullo stesso luogo. Il sindaco intanto ha chiesto lo stato di calamità naturale.

La bomba d’acqua che si è abbattuta su Lipari adesso sta mettendo a dura prova i cittadini. Un disastro annunciato, quindi, che questa volta, come in altri casi, poteva essere previsto ed evitato in tempo.

425

Segui NanoPress

Lun 17/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08