Maxi sequestro di botti illegali a Napoli, oltre 13mila “cipolle” esplosive

Maxi sequestro di botti illegali a Napoli, oltre 13mila “cipolle” esplosive

artificieri

I Carabinieri della Compagnia Napoli-Stella hanno effettuato un maxi sequestro a Melito di Napoli dove nei garage è stato trovato un vero arsenale di botti illegali. Gli investigatori hanno portato via tre tonnellate di botti illegali prodotti senza alcuna misura di sicurezza e che presto sarebbe stati immessi sul mercato. Ben 13mila le micidiali “cipolle” sequestrate, oltre a 600 chili di micce e inneschi e 120 chili di componenti chimici per la fabbricazione dell’esplosivo. Tutto materiale altamente pericoloso tanto che sul posto sono intervenuti gli artificieri.

Le indagini dei Carabinieri, in allerta nei giorni precedenti alle festività, hanno portato alla scoperta di un vero arsenale ricavato in tre box auto a Melito dove si operava senza nessuna sicurezza materiale potenzialmente pericoloso.

In caso di incidente le detonazioni si sarebbero sentite nel raggio di centinaia di metri, mettendo in serio pericolo gli abitanti della zona.

Oltre alle “cipolle” sono state sequestrate anche 16mila bombe carta, trovate accatastate insieme agli altri botti senza nessuna misura di sicurezza. Un minimo incidente, anche durante le operazioni di assemblaggio, avrebbe potuto creare danni importanti con conseguenze anche gravi.

Ora i Carabinieri stanno cercando di risalire ai proprietari e agli affittuari dei garage.

242

Segui NanoPress

Sab 24/12/2011 da in .

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08